Sito dei Giornalisti Uffici Stampa News   Milano 17/8/2018 9:13:36 PM
Vai alla Homepage

GIORNALISTI  UFFICI  STAMPA  DELLA  LOMBARDIA

ORDINE DEL GIORNO DELLE PROVINCE ITALIANE
La Federazione Nazionale della Stampa Italiana comunica:
“Pieno riconoscimento delle figure degli addetti agli uffici stampa e comunicazione e comunque di tutti coloro che si occupano e fanno informazione per le amministrazioni provinciali in applicazione della Legge 150/2000”. Questo è in sintesi il senso dell'ordine del giorno approvato dai Presidenti delle Province italiane e dai delegati della XXXI Assemblea generale delle Province d'Italia, sottoscritto da numerosi presidenti di Provincia, da quella di Milano a quella di Roma passando per la provincia di Cagliari, Bologna, Trieste e L'Aquila.


Il sindacato dei giornalisti italiani esprime la più viva soddisfazione per l'iniziativa che arriva da un importante settore della pubblica amministrazione e che è in completa sintonia con l'azione della Fnsi svolta in questi anni. La legge 150 deve in parte essere ancora applicata per ciò che riguarda la definizione delle piante organiche degli enti, deve essere risolta l'ambiguità tra l'ufficio del portavoce e l'ufficio stampa e deve essere sciolta alla radice la questione dell'avvio della trattativa contrattuale con l'Aran per la definizione del profilo professionale del giornalista pubblico su cui pende a breve un giudizio della magistratura del lavoro.

L'ordine del giorno approvato dall'Assemblea generale delle Province d'Italia ricorda, tra l'altro, come, nell'ambito “di una attenta politica della comunicazione volta a favorire un più ristretto rapporto tra i cittadini e le realtà economiche e sociali del territorio”, considera la comunicazione pubblica “un settore vitale e un segmento tutt'altro che marginale, per le Province”. Nel sottolineare come la società dell'informazione richieda una sempre maggiore attenzione da parte delle istituzioni locali verso il mondo dei media e riconoscendo che l'utilizzo delle figure professionali in questo settore non possa prescindere da una specifica organizzazione degli uffici di comunicazione, l'ordine del giorno invita L'Upi (l'Unione province italiane) ed i Presidenti delle amministrazioni provinciali ad operare per la completa e rapida applicazione della legge 150/2000 sulla informazione e comunicazione pubblica”.


Versione stampabile


 

Invia la pagina ad un amico

Inserisci il tuo indirizzo e-mail:
Inserisci il tuo nome:
Invia all'indirizzo
e-mail:
 

Commenti: