Sito dei Giornalisti Uffici Stampa News   Milano 20/6/2018 1:36:24 AM
Vai alla Homepage

GIORNALISTI  UFFICI  STAMPA  DELLA  LOMBARDIA

SALUTO DEL PRESIDENTE GUS LOMBARDIA ROBERTO RENZI
Il Gruppo Lombardo Giornalisti Uffici Stampa ha avuto l'indubbio merito di essere stato il primo gruppo di specializzazione del settore in Italia.  L'idea di raggruppare i giornalisti impegnati negli uffici stampa per un proficuo confronto delle esperienze per accrescerne la professionalità maturò in seno all'Associazione Lombarda dei Giornalisti negli anni '50.
All'epoca Milano viveva la grande e irripetibile stagione della ricostruzione a ritmi febbrili, in tutti i settori, per riaffermare il primato di capitale economica del Paese.

In questa impresa un ruolo determinante si deve all'informazione fornita dai media e dagli uffici stampa delle istituzioni, delle grandi imprese così come delle medie e piccole che, da sempre, per la creatività e la voglia di fare hanno rappresentato il tessuto connettivo delle metropoli ambrosiana.
Nel nucleo fondatore del GUS Lombardo figurano giornalisti professionalmente affermati, impegnati nei settori caratterizzanti la grande Milano, dalla RAI, con Dino Salvatore Berretta, alla Fiera di Milano con Gustavo Montanaro, primo presidente e fondatore del GUS con Luisa Jamoretti Parodi, punto di riferimento organizzativo del Gruppo, quindi i colleghi degli uffici stampa del Comune, della Provincia, della Prefettura e delle istituzioni tipiche ambrosiane tra le quali la Cà Granda (Ospedale Maggiore) la Cà de Sass (Cassa di Risparmio delle Provincie Lombarde) e la Famiglia Meneghina.
Qualificante l'adesione degli uffici stampa dell' Alfa Romeo, Assolombarda. Bracco Farmaceutici, Montedison, SEA, Aeroporti, SIP-Telecom, Snia Viscosa, Italtel e Osram.
Nel  settore della finanza non poteva mancare la Borsa Valori di Milano, così come il Banco Ambrosiano e la Banca Commerciale Italiana.
L'elenco è puramente indicativo ma pur in sintesi fornisce la riprova dell'interesse nei confronti del nostro Gruppo che si è battuto per affermare il ruolo determinante e insostituibile del giornalista nell'ufficio stampa.
Non vogliamo sostenere che altri non siano in grado di fare questo lavoro.
Sosteniamo invece che noi giornalisti lo sappiamo fare meglio e in modo più efficace e produttivo, perché unitamente alla professionalità siamo tenuti all'osservanza dell'etica, vincolo qualificante imposto dalle Legge istitutiva dell'Ordine dei Giornalisti a garanzia dell'obiettività dell'informazione.
Sosteniamo che sappiamo valutare la differenza tra comunicazione e informazione, due parole apparentemente analoghe, ma che per noi giornalisti, capaci di operare negli uffici stampa, hanno significati diversi, poiché l'informazione noi la colleghiamo, quasi istintivamente, alla parola notizia, elemento concreto e basilare del giornalismo.

Versione stampabile


 

Invia la pagina ad un amico

Inserisci il tuo indirizzo e-mail:
Inserisci il tuo nome:
Invia all'indirizzo
e-mail:
 

Commenti: